Trascrizione

Il prodotto principale dell’Osservatorio è il Rapporto Osservasalute che viene predisposto già da 16 anni, nel corso dei quali l’Osservatorio ha analizzato il sistema sanitario nazionale a 360°, analizzando gli aspetti legati alle attività, alle risorse economiche e Ai bisogni di salute della popolazione. Il rapporto ha seguito il nostro paese e in particolare il sistema sanitario nazionale per 16 anni. In questi 16 anni alcune cose sono andate migliorando: la speranza di vita, la sopravvivenza delle persone malate in particolare oncologiche, mentre molti aspetti purtroppo sono andati peggiorando, ad esempio per gli stili di vita, in cui c’è stato un aumento sensibile delle persone in sovrappeso, l’attività fisica non è mai decollata, sono ancora troppo pochi gli italiani che praticano attività sportiva. Un altro miglioramento negli stili di vita è l’abitudine al fumo, gli italiani sono andati via via migliorando nel corso degli anni e questo fa ben sperare per il futuro

Un’altra pratica che almeno agli inizi degli anni 2000 è la copertura vaccinale, che va sotto il settore della prevenzione. Sono stati anni in cui la copertura vaccinale era molto estesa mentre negli ultimi anni si sta assistendo a un preoccupante calo nella copertura vaccinale, cosa che desta qualche preoccupazione. Per quanto riguarda le risorse economiche abbiamo vissuto 2 periodi: dal 2000 al 2009 in cui la spesa sanitaria pubblica è cresciuta mediamente del 9% più del prodotto interno lordo, e una spesa privata che è cresciuta ma non a livelli così sostenuti. A partire dal 2009 assistiamo a una sostanziale stabilità della spesa cui è corrisposto un aumento di quasi il 2% della spesa privata, come a dire che parte del carico dell’assistenza sanitaria si sta spostando sulle famiglie. Questo è anche testimoniato da una diminuzione delle prestazioni diagnostiche e strumentali  delle entrate da ticket: segnali d’allarme che potrebbero suggerire che il SSN sta restringendo la sua attività. Per l’assunzione personale nelle struttura sanitarie. Anche questo è un capitolo importante: negli ultimi anni a causa dei vincoli di bilancio e dei piani di rientro che il personale è andato via via diminuendo nel settore a livelli molto inferiori a quelli di sostituzione del turn-over. Diciamo che è un quadro a tinte in chiaroscuro, alcuni aspetti di miglioramento e altri preoccupanti trend che bisognerà invertire.